UN RIGO APPENA SUL MONOLOGO DI VENERDI’

Qualcosa di personale. O forse no. Domani mattina parto per Trani. E dalla festa di Radio3, venerdì 14 alle 17.10, parlerò di voce. Non è il discorso del congedo, anche se quasi coincide, visto che il congedo effettivo è il 28 giugno (dunque, dopo Ventotene, condurrò ancora per cinque giorni).
E’ invece un racconto sulla voce, e soprattutto sulla voce delle donne: com’è noto, dai tempi antichi temuta e molto spesso sopportata, anche oggi.
E’ anche un racconto su come la radio, per me, coincida con il vilipeso concetto di comunità, del raccogliersi insieme attorno allo stesso fuoco, per poi ripartire verso altre destinazioni.
Dunque, nessuna malinconia, molta musica, molta allegria anche. e la giusta dose di ribellione, come sempre.
A venerdì.

Un pensiero su “UN RIGO APPENA SUL MONOLOGO DI VENERDI’

  1. ringrazio loredana lipperini per tutti questi anni in cui la sua voce, allegra colta ribelle, è risuonata in tutte le case, compresa la mia, regalandoci un senso di comunità, di civiltà, di affetti. Mi manca già. enormemente! grazie di cuore per tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto